L'attività di Onicotecnica

L'attività di Onicotecnica

Il mondo Nails  è variegato ed in  continua evoluzione. Di Seguito riportiamo i link a vari siti che possono essere di aiuto a tutti gli operatori del settore:

NORMATIVA SETTORE UNGHIE E COSMESI:

ENTI, ASSOCIAZIONI E FIERE DI SETTORE:
 

attività di onicotecnica


RICOSTRUZIONE ED APPLICAZIONE DI UNGHIE ARTIFICIALI - L'ATTIVITA' DI ONICOTECNICO

L’onicotecnica è quella figura professionale che, attraverso l’applicazione di prodotti specifici, si occupa della ricostruzione, applicazione e decorazione di unghie artificiali.

Lavorare in questo settore è tutt’altro che facile, ma cerchiamo di fare un po’ di chiarezza. Per capire come fare per realizzare il nostro sogno, dobbiamo analizzare i problemi esistenti, riferendoci alla figura professionale dell’onicotecnica che ingloba due fattispecie lavorative ben distinte, ossia:

  •  Attività di ricostruzione delle unghie;
  • Attività di applicazione e decorazione di unghie artificiali (ossia applicazione di specifiche "protesi", alle unghie con l’unico scopo di addurre un abbellimento al dito senza prevedere alcun trattamento invasivo volto a favorire l’adattamento della protesi al letto ungueale).

In merito alla disciplina di tale attività, la situazione è piuttosto complessa poiché si è ancora sprovvisti di un ordinamento su base Nazionale; ora, infatti, è competenza delle singole Regioni, fornire le linee guida da seguire per esercitare tale attività.

Non esiste ancora una regolamentazione della professione, per cui questa è assimilata all’attività di estetista e regolata dalla L. 1/1990.

Paradossalmente, la mera attività di decorazione e applicazione di unghie artificiali, non è soggetta a tale legiferazione e tale professione non richiede alcun attestato, al contrario invece, la ricostruzione delle unghie ricade nella regolamentazione citata e non potendo ovviamente scindere le due attività, se ne deduce che l’attività di onicotecnica (intesa nel suo complesso) è rimessa al rispetto della L.1/1990. Quindi per svolgere l’attività di ricostruzione, applicazione e decorazione di unghie artificiali, si deve avere il diploma di estetista ottenibile mediante frequentazione di apposito corso specifico triennale (della durata di circa 1800 ore) e superamento dell’esame teorico-pratico .

Un’eccezione è rappresentata dalla Regione Lazio, l’unica che prevede un corso regionale finalizzato alla formazione della figura professionale di onicotecnica, con rilascio di un Attestato Regionale. Questo corso è riconosciuto  esclusivamente per l’apertura di un nail center nel Lazio.

 

Quali opportunità di lavoro ci sono?

Nella Regione Lazio, ottenendo la qualifica di onicotecnica, è possibile:

  • aprire un nail center e avviare un’attività indipendente;
  • lavorare presso altri centri specializzati sia come dipendente sia come collaboratrice esterna freelance;
  • Associarsi con un‘estetista.

Nelle altre Regioni che vincolano a doppio filo quest’attività al conseguimento del diploma triennale da estetista, possibile alternativa per aprire un centro nails senza conseguire tale qualifica, consiste nel nominare un’estetista diplomata, direttore tecnico del centro. 



  
normativa nails